Defibrillatore Semiautomatico Esterno DAE


• Il DAE é un apparecchio semiautomatico capace di analizzare l’attività cardiaca registrata tramite piastre adesive posizionate sul torace del paziente, di fornire indicazioni vocali all’utente che lo sta utilizzando e di erogare una scarica elettrica quando necessario.

• Il DAE è semiautomatico perché è l’operatore che eroga la scarica, dopo aver verificato la sicurezza della scena.

• Il DAE può essere utilizzato da personale non sanitario che non ha nessun titolo di studio nell’ambito medico e paramedico, che sia stato debitamente formato ed autorizzato dal 118.

Legge n.°120 del 3 Aprile 2001 Gazzetta Ufficiale n.°88

“È consentito l'uso del defibrillatore semiautomatico in sede extraospedaliera anche al personale sanitario non medico, nonché al personale non sanitario che abbia ricevuto una formazione specifica nelle attività di rianimazione cardio-polmonare”.
Il 118 verifica ed autorizza il personale formato all’uso del defibrillatore-DAE. Per l’utilizzo del DAE è richiesta la maggiore età.

Perchè utilizzare il defibrillatore DAE ?

La morte cardiaca improvvisa, in cui il decesso avviene entro 1 ora dall’insorgenza dei sintomi, colpisce ogni anno tra i 45.000 ed i 60.000 Italiani.

L’attivazione immediata dei soccorsi e il precoce inizio delle manovre di rianimazione, grazie alll’utilizzo precoce del defibrillatore sono condizioni necessarie per salvare la vita di una persona.

Il DAE è semplice da utilizzare: grazie ad una voce elettronica l’operatore viene guidato passo passo durante le varie fasi

Il DAE riconosce se il paziente ha una alterazione del ritmo chiamata “fibrillazione ventricolare”, aritmia rapidissima, caotica, che consiste in contrazioni non coordinate del muscolo cardiaco dei ventricoli, e che ha come effetto un arresto della funzione del cuore: questa aritmia può essere interrotta esclusivamente con lo shock elettrico.

Il DAE è semplice da utilizzare: attraverso la voce elettronica guida passo passo l’operatore.

E’ il DAE che stabilisce se è necessario erogare la scarica elettrica che resetta il muscolo cardiaco e ne interrompe l’aritmia.

E’ semiautomatico perché è l’operatore che eroga la scarica, ma solo dopo che l’apparecchio ne ha indicato la necessità.

Compito imprescindibile del soccorritore è far attenzione che nè lui stesso nè altri siano a contatto con la vittima durante l’uso del DAE per il pericolo di rendere meno precisa l’analisi dell’attività cardiaca del paziente e di somministrare ad altri la scarica elettrica.

Il massaggio cardiaco svolge una funzione di supporto alla circolazione, ma non interrompe la fibrillazione.

Alla scarica elettrica deve sempre essere associato un corretto massaggio cardiaco: si tratta di due procedure legate tra loro.

Il solo massaggio non può interrompere l’aritmia, ma permette di assicurare un afflusso di sangue e quindi di ossigeno sia al cuore che al cervello.

Un arresto cardiaco non prontamente trattato porta a danni cerebrali irreversibili entro 10 minuti.

La fibrillazione è una alterazione elettrica del muscolo cardiaco, che può essere interrotta solo da un intervento elettrico, la scarica del DAE.

  Se la vittima non é cosciente e non respira, prendi il defibrillatore - DAE - COME UTILIZZARE IL DAE